Ciao Carlo, ho appena finito di leggere il tuo romanzo "Il Falsario di Reliquie" che ha vinto l'edizione 2015 del difficilissimo torneo Ioscrittore (https://www.ioscrittore.it/ Il che prevede che gli stessi autori leggano e giudichino dieci fra le altre opere in concorso. Vincitore assoluto, hai sbaragliato quasi 4.000 concorrenti. Il tuo è un romanzo che si inserisce in un filone classico, il giallo storico, ma, allo stesso tempo, ha una serie di caratteristiche originali: basato su eventi accaduti realmente, la scrittura volutamente moderna, l'accuratezza della lingua e della ricerca. Tra le righe, poi, si legge una rilettura critica della storia e della contemporaneità. Sono andata troppo oltre?

 

dropdown
LOGOPNG

facebook
twitter
linkedin
instagram

Il Fattore Umano

Il Fattore Umano


facebook
twitter
linkedin
instagram

Powered by Sinecotec Srl -© 2019 Il Fattore Umano. All Rights Reserved - Privacy Policy - FAQ

07/01/2019, 20:23



Le-coppie-felici-su-Facebook-sono-coppie-felici-nella-realtà?-Forse...


 



Mi capita spesso di vedere sul web, in particolare suFacebook le foto delle coppie che condividono immagini di parti importantidella loro vita insieme, fanno pubbliche dichiarazioni d’amore, si scambianopensieri in bacheca e qualche volta mi sono chiesta quanto e come questo possainfluire sulla vita di coppia. 
La stessa domanda se la sono fatta anche tre studiosiamericani e hanno cercato di rispondere. Secondo un recente studio di GwendolynSeidman, Michael Langlais, e Amanda Havens[1]sembrerebbe proprio che i social in generale, e FB in particolare, qualcheeffetto sulla relazione ce l’abbiano.  

Perché le coppieusano Facebook? 
Innanzi tutto, qual è in generale la ragione per cui lecoppie usano Facebook? Le persone sembrerebbero motivate a usare il social, nellerelazioni e non solo, per aumentare il senso di appartenenza, che è un bisognoumano fondamentale, anche se non è mai stato indagato prima di questi studi sequesta sia o meno una strategia di successo nell’aumentare la vicinanza e l’intimità.  

Facebook e la suainfluenza sulla relazione 
Utilizzando i due parametri dell’appartenenza e dellaconnessione, due ricerche hanno esaminato le associazioni tra: 
  • le attività di Facebook orientate alla relazioneromantica
  • la soddisfazione delle relazioni
  • gli effetti percepiti di Facebook sullerelazioni. 
Entrambi gli studi hanno dimostrato che la soddisfazione perla relazione era positivamente associata alla "esibizione" 
pubblicadella propria relazione su Facebook ma era negativamente correlata alla presenzadi maggiori manifestazioni di affetto su Facebook rispetto a quanto icomponenti della coppia normalmente fossero abituati a mostrare nella realtà. 
Unodegli studi, in particolare, ha evidenziato come le condivisioni pubbliche e lecomunicazioni private su Facebook tendano ad aumentare con la percezione cheFacebook avesse migliorato la relazione, ma quando le immagini della relazioneerano percepite 
più affettuose on line di quanto non fossero percepite nellarealtà erano viste come utili solo da coloro che indicavano di avere una bassasoddisfazione nella relazione, forse perché rispondevano a un bisogno dirassicurazione del partner insoddisfatto.   

Partecipazione ocontrollo?
Per quanto riguarda il "monitoraggio" del profilodel partner, per coloro che avevano bassi livelli di gelosia, il visitareregolarmente il profilo del partner era associato alla percezione che Facebookavesse aiutato la relazione, per coloro, invece, che avevano alti livelli digelosia, il monitoraggio su Facebook non era legato alla percezione cheFacebook avesse migliorato la relazione (rispondendo, più probabilmente, aun’esigenza di controllo). 

 E quindi?
I risultati dimostrano che le sensazioni di disconnessionedal proprio partner potrebbero motivare le "eccessive" manifestazionidi affetto esibite su Facebook, rispetto alla vita reale, e che l’effettopercepito sulle relazioni sentimentali può essere 
di miglioramento o diostacolo, a seconda di come il social viene utilizzato. Insomma, l’esposizione della coppia su Facebook è positivase: 
  •  c’è una buona soddisfazione rispetto al rapporto 
  • le manifestazioni d’affetto virtuali sono commisurate aquelle reali 
  • il partner ha un basso livello di gelosia  

E voi come lo usate?  



[1] Seidman, G., Langlais, M.,& Havens, A. (2017). Romantic relationship-oriented Facebook activities andthe satisfaction of belonging needs. Psychology of Popular Media Culture.Advance online publication. 


1
Create a website