Ciao Carlo, ho appena finito di leggere il tuo romanzo "Il Falsario di Reliquie" che ha vinto l'edizione 2015 del difficilissimo torneo Ioscrittore (https://www.ioscrittore.it/ Il che prevede che gli stessi autori leggano e giudichino dieci fra le altre opere in concorso. Vincitore assoluto, hai sbaragliato quasi 4.000 concorrenti. Il tuo è un romanzo che si inserisce in un filone classico, il giallo storico, ma, allo stesso tempo, ha una serie di caratteristiche originali: basato su eventi accaduti realmente, la scrittura volutamente moderna, l'accuratezza della lingua e della ricerca. Tra le righe, poi, si legge una rilettura critica della storia e della contemporaneità. Sono andata troppo oltre?

 

dropdown
LOGOPNG

facebook
twitter
linkedin
instagram

Il Fattore Umano

Il Fattore Umano


facebook
twitter
linkedin
instagram

Powered by Sinecotec Srl -© 2019 Il Fattore Umano. All Rights Reserved - Privacy Policy - FAQ

Carmen Sergi

Qualcosa su Carmen

 

Credo di avere un superpotere: essere una donna non è già un superpotere?

Forse penserai che io sia la solita femminista, di ultima generazione, incattivita con gli uomini. No, non sono una femminista, ma lotto per i diritti delle donne così come per quelli di ogni essere umano.

Il mio nickname è, da ormai oltre un decennio, “Strange Fruit”.

È una canzone jazz (genere musicale che amo sopra tutti), interpretata da Billie Holiday, per la prima volta nel 1939. È un pezzo forte, duro, di denuncia e che tenta di risvegliare l’Umanità, di scuotere le coscienze, dinanzi a una situazione efferata e aberrante: uomini giustiziati sommariamente e appesi agli alberi, solo perché appartenenti ad un’altra etnia, cioè - in questo caso - l’afroamericana. Come Billie, in “Strange Fruit”, tento di denunciare, ma sono anche uno strano frutto, e cerco di essere una divulgatrice di Umanità, che racconti colori e sfumature delle persone che incontra. Tutto questo per me è vita, che è “arte dell’incontro”, come scrisse De Moraes nel “Samba delle Benedizioni”. Il mio modo di essere, i miei valori si rispecchiano nel mio lavoro, costituito da relazioni pubbliche, comunicazione e responsabilità sociale. 

Perché collaboro con Il Fattore Umano? Perché condividiamo la curiosità verso l’incontro, la passione per le storie e l'amore per i progetti in cui al centro vi siano le persone con la propria Umanità. 

 

 

 

 

 

 

 

IMG-20181213-WA00022IMG-20181213-WA00131IMG-20181213-WA00282
Create a website