Ciao Carlo, ho appena finito di leggere il tuo romanzo "Il Falsario di Reliquie" che ha vinto l'edizione 2015 del difficilissimo torneo Ioscrittore (https://www.ioscrittore.it/ Il che prevede che gli stessi autori leggano e giudichino dieci fra le altre opere in concorso. Vincitore assoluto, hai sbaragliato quasi 4.000 concorrenti. Il tuo è un romanzo che si inserisce in un filone classico, il giallo storico, ma, allo stesso tempo, ha una serie di caratteristiche originali: basato su eventi accaduti realmente, la scrittura volutamente moderna, l'accuratezza della lingua e della ricerca. Tra le righe, poi, si legge una rilettura critica della storia e della contemporaneità. Sono andata troppo oltre?

 

dropdown
LOGOPNG

Il Fattore Umano

Il Fattore Umano


facebook
twitter
linkedin
instagram

facebook
twitter
linkedin
instagram

Powered by Sinacotec Srl

Consulenza Strategica

L'idea di consulenza strategica attraverso il fattore umano, può essere illustrata con una storia:

Una volta viveva un grande matematico in un villaggio fuori Ujjain.

Questi era spesso chiamato dal suo re per consulenze su questioni relative all'economia. La sua fama si era diffusa a Taxila nel Nord e a Kanchi nel Sud. Quindi fu molto dispiaciuto quando il capo del villaggio gli disse: "Sarai un grande matematico che consiglia il re su questioni economiche, ma tuo figlio non distingue il valore dell’oro o da quello dell’argento."

Il matematico chiamò il figlio e gli chiese: "Dimmi figliolo: è più prezioso l’oro o l'argento?"

"L’oro", rispose il figlio. "

Questo è corretto. Perché è allora il capo del villaggio si prende gioco di te, e sostiene che non conosci il valore dell’oro o quello dell’argento? Mi prende in giro tutti i giorni davanti agli altri anziani del villaggio come padre che trascura il proprio figlio. Questo mi fa male. Sento che tutti nel villaggio stanno ridendo alle mie spalle perché non sai se è più prezioso, l’oro o l’argento. Spiegamelo, figliolo."

Senza scomporsi, il figlio del matematico spiegò a suo padre il motivo per cui il capo del villaggio aveva questa impressione:

"Ogni giorno sulla strada per la scuola, il capo del villaggio mi chiama a casa sua. Lì, davanti a tutti gli anziani del villaggio, mi offre una moneta d'argento in una mano e una moneta d'oro nell’altra. Mi chiede di prendere la moneta più preziosa. Io prendo la moneta d'argento. Lui ride, gli anziani sghignazzano, tutti si prendono gioco di me. E poi vado a scuola. Questo accade ogni giorno. È per questo che ti dicono che non conosco il valore dell’oro o dell'argento. "

Il padre era confuso. Suo figlio conosceva il valore di oro e argento, ma quando gli veniva chiesto di scegliere tra una moneta d'oro e una d'argento prendeva comunque la moneta d'argento. "Perché prendi la moneta d’argento?" Chiese allora.

In risposta, il figlio portò il padre nella sua stanza e gli mostrò una scatola. Nella scatola c'erano almeno un centinaio di monete d'argento. Rivolgendosi a suo padre, il figlio del matematico disse: "Il giorno che prendessi la moneta d'oro il gioco si fermerebbe. Loro smetterebbero di divertirsi e io smetterei di fare soldi ".

 

A volte dobbiamo fare scelte apparentemente incomprensibili, anche accettare una qualche perdita momentanea per andare oltre rispetto a quanto gli altri riescono a vedere.

Fare consulenza strategica attraverso il fattore umano significa condurre le persone al di là della conoscenza più ovvia e immediata, verso nuove mete e nuove risorse.

Create a website